Bullismo e Cyberbullismo

DISCO ROSSO, STOP BULLISMO E CYBERBULLISMO

La prepotenza dell’insicurezza e della debolezza

Sono sempre più frequenti gli episodi di bullismo e di altre devianze giovanili che determinano grave turbamento al regolare svolgimento delle attività didattiche, alla salute e allo sviluppo psico-fisico dei minori. Fenomeni di un disagio giovanile, che pur non sempre costituendo illeciti penali, possono diventare il terreno di coltura di comportamenti penalmente rilevanti.

L’evolversi delle tecnologie, l’espansione della comunicazione elettronica e online, la sua diffusione tra i pre-adolescenti e gli adolescenti, ha fatto si che il bullismo assumesse altre forme subdole e pericolose come il cyber-bullismo.

L’aumento del fenomeno del cyber-bullismo legato al sempre più diffuso uso dei social network da parte dei ragazzi per diffondere messaggi offensivi e minacciosi nei confronti dei coetanei anche attraverso la diffusione di materiali denigratori (testi, foto immagini) e la creazione di gruppi “contro”, impone la necessità di azioni urgenti di prevenzione e controllo, in considerazione della gravità delle conseguenze che possono derivare da tali episodi.

Ai segnali di disagio legati alla solitudine , alla mancanza di autostima ,alla fragilità emotiva , che risultano essere le componenti che possono favorire uno stato di prostrazione psicologica di chi subisce episodi di bullismo ,tali da condurre a decisioni di estrema gravità, come il suicidio, stimolano occasioni di condivisione e rilevano l’importanza che il percorso scolastico-educativo, con il coinvolgimento di tutti gli attori di competenza rappresenta la strada giusta per affrontare e diffondere la conoscenza e il contrasto di tale fenomeno.

Nell’articolazione del progetto Liberi di Volare, la scuola riveste un ruolo fondamentale nel tutelare il benessere degli alunni e il rispetto della legalità all’interno degli spazi scolastici; l’aggancio precoce di situazioni a rischio rappresenta un punto di forza per poter contrastare l’insorgere di atti di bullismo e di altre devianze giovanili.